Dal convegno IFLA alla Biblioteca delle Oblate di Firenze

Lo scorso 13 aprile si è svolto, presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze, il convegno Fai sentire la tua voce: un invito alla discussione sulle nuove linee guida IFLA per le biblioteche per ragazzi e giovani adulti.

Il convegno è stata l’occasione per i bibliotecari di confrontarsi su vari temi e fare le proprie proposte da inserire nel documento finale che verrà presentato ad agosto 2018. Quindi un convegno ma anche e soprattutto un evento partecipato che per la prima volta è arrivato in Italia.

Proprio la natura partecipata del convegno, fortemente voluta dai membri del Committee IFLA Libraries for Children and Young Adults, impedisce di fare un resoconto preciso ma, al tempo stesso, permette di offrire alcuni strumenti utili per i bibliotecari.

In fondo all’articolo è possibile trovare in download le vecchie linee guida IFLA per i servizi bibliotecari per ragazzi. Un punto di partenza per ragionare sulle nuove linee guida che dovranno aggiornarsi recependo cambiamenti della società e delle tecnologie.

ifla_catalogue_newUn altro importante spunto è stato dato dalla presentazione del The World Through Picture Books, una lista annotata di libri illustrati per bambini consigliati dai bibliotecari. Uno strumento utile sia per gli utenti che per i bibliotecari che possono così confrontarsi con le scelte dei colleghi.

Ogni nazione partecipante ha una propria lista di albi che è stata realizzata grazie alle segnalazioni dei bibliotecari e all’attenta analisi che è stata fatta dei libri in questione.

Questo progetto è stato lanciato nel 2011, nel 2012 è stata proposta la prima edizione. Ne 2015 è uscita la seconda edizione che aggiorna e amplia la prima. Adesso è possibile trovare 500 libri in 37 lingue!

Altre informazioni più dettagliate si possono trovare nella pagina del progetto nel sito IFLA. Sperando di fare cosa gradita rendiamo disponibile anche su questo sito il pdf The World Through Picture Books.

Un’altra iniziativa presentata dall’IFLA Section Libraries for Children and Young Adults è la Sister libraries. Si tratta di stringere gemellaggi tra le sezioni ragazzi di varie biblioteche, possibilmente appartenenti a stati e culture diverse, per scambiarsi punti di vista e pratiche bibliotecarie. Con un gemellaggio è possibile scambiare conoscenze, materiali e modalità di gestione delle sezioni ragazzi e YA. Anche in questo caso il sito IFLA ha un’importante sezione dedicata al progetto che invitiamo a consultare.

Un altro progetto che viene portato avanti sono le Best pratices: si tratta di un canale youtube dove vengono inseriti video di eventi e iniziative che possono essere considerate buone pratiche da poter applicare anche ad altre realtà. Sicuramente un ottimo strumento per i bibliotecari che possono così orientarsi e farsi un’idea su quanto viene organizzato dai colleghi in giro per il mondo.
Come esempio, inseriamo il video della notte dedicata a Roald Dahl alla biblioteca di Scandicci.

In conclusione, la mattinata del convegno è stata molto utile per capire lo stato dell’arte delle nuove linee guida IFLA per le biblioteche per ragazzi e giovani adulti. Un incontro che però ha anche permesso alla commissione IFLA di presentarsi e mostrare i progetti che già ci sono.

La discussione tra bibliotecari avrà sicuramente dato spunti interessanti ai membri della commissione e ha messo in risalto le criticità: gli spazi che mancano sempre e l’età critica 11-14 anni in cui i ragazzi tendono ad allontanarsi dalle biblioteche.

Molto apprezzabile l’intento degli organizzatori e del Committee IFLA Libraries for Children and Young Adults che sta cercando di scrivere le nuove linee guida insieme ai bibliotecari, mostrando grande apertura nei confronti del dialogo.

L’evento è stato utilissimo anche per capire il lavoro che viene fatto dalla commissione ed essere aggiornati sui progetti in corso, sicuramente strumenti utili nell’attività di bibliotecari di tutti i giorni.

Un grande ringraziamento va invece a chi ha portato l’evento a Firenze, per la prima volta in Italia, facendo sì che il nostro Paese sia stato inserito come parte attiva nella discussione sulle nuove regole: AIB Commissione e servizi per ragazzi, AIB Sezione Toscana, Biblioteche Comunali Fiorentine e la collega Antonella Lamberti che fa parte del Committee IFLA Libraries for Children and Young Adults e si è spesa in prima persona per realizzare l’evento.

Bibliotecario, storico, prof, amante della fotografia e dell’arte…ma soprattutto curioso. Percorro nuove strade per approfondire quelle già battute. Iscritto all’AIB, credo nella biblioteca come luogo fondamentale di una comunità, servizio non soltanto utile ma necessario.

Will

Bibliotecario, storico, prof, amante della fotografia e dell'arte...ma soprattutto curioso. Percorro nuove strade per approfondire quelle già battute. Iscritto all'AIB, credo nella biblioteca come luogo fondamentale di una comunità, servizio non soltanto utile ma necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *