Lupo Luca aveva i denti di Elisa Mazzoli

Simpatico storiella volta ad insegnare ai bambini a prendersi cura dell’igiene orale: lupo Luca, personaggio vorace e golosissimo, invece di seguire le norme indicate dalla nutria dentista, mangia di tutto senza usare dentifricio e spazzolino. Molto divertente il finale.

 

Il libro cane di Lorenzo Clerici

libro-cane

Simpatico libro interattivo in cui al bambino è chiesto di dare un nome al buffo cane rappresentato e di giocare con lui, accarezzandolo, coccolandolo, e dandogli dei comandi. Le semplici illustrazioni ed i testi didascalici, lo rendono adatto ai più piccoli.

Il ciuccio di Nina di Christine Naumann-Villemin e Marianne Barcilo

Un classico della letteratura per l’infanzia volto a guidare il bambino ad abbandonare progressivamente il ciuccio: è la storia di Nina, una bambina affezionatissima al suo ciuccio che decide di regalarlo a chi ne ha più bisogno di Lei.

La strega Rossella di Julia Donaldson e Axel Scheffler

strega-rossella

Il volo della strega Rossella con la sua scopa magica, è occasione per incontrare buffi personaggi che le chiedono di salire a bordo. Rime divertenti e raffinate ed illustrazioni curate e dettagliate.

Il Gruffalò di Julia Donaldson e Axel Scheffler

Un classico della letteratura infantile. La storia di un topino che, per evitare di essere mangiato dai predatori del bosco, agita lo spauracchio di un appuntamento con una creatura pericolosa e voracissima, il gruffalò, salvo poi scoprire che non si trattava di un essere immaginario, bensì realmente esistente. L’astuzia del topino riuscirà persino nell’intento di convincere il gruffalò di essere lui stesso il “topo tremendo”, una creatura di cui tutti hanno paura. Veramente pregevoli sia le illustrazioni che le rime del testo.

 

Nel paese delle pulcette di Beatrice Alemagna

paese-delle-pulcette

Il compleanno di una delle pulcette che abitano un vecchio materasso, costituisce un occasione per confrontarsi. Storia semplice e delicata sulla diversità di ciascuno e sull’importanza di accettarsi con le proprie caratteristiche distintive e le proprie imperfezioni.

 

Orso, buco! di Nicola Grossi

orso buco

Un orso con volpe, rospo e formica si mette alla ricerca della propria tana smarrita, attraversando diversi ambienti naturali. Il loro passaggio è scandito da parole onomatopeiche che catturano l’interesse dei bambini. Si imbattono in elefante che li prende in groppa e li conduce alla ricerca del buco di orso. La storia, data la grafica essenziale ed il testo molto semplice ed orecchiabile, è adatta anche ai più piccoli che si avvicinano alla lettura.

 

Bastoncino di Julia Donaldson e Axel Scheffler

Le avventure del Sig. Bastoncino sono estremamente avvincenti ed adatte anche ai più piccoli per il testo in rima baciata, semplice e musicale.

Una zuppa cento per cento strega di Simon Quitterie e Magali Le Huche

La zuppa della strega sgranocchia, ha il pregio di avvicinare i bambini alle verdure attraverso un racconto originale e divertente. Le illustrazioni sono molto curate ed i colori molto belli e capaci di attrarre l’attenzione dei bambini. Il testo narrativo, sebbene moderatamente elaborato, ha uno sviluppo semplice che può essere seguito con interesse anche da bambini di tre anni di età.

Un sasso nella strada di Ilaria Antonini

un sasso nellas trada

Il carapace di una tartaruga suscita la curiosità è viene scambiato da cinque animaletti per un grosso sasso, liscio e pesante. Il libro ha il merito di essere particolarmente fruibile dai più piccoli. Simpatico il finale.

1 2 3 4