Elba Book Festival 2019 – Quinta edizione

cover_quinta edizione

Comincia domani la quinta edizione dell’Elba Book Festival, manifestazione dedicata all’editoria indipendente che si svolge all’Isola d’Elba, a Rio nell’Elba.

Dal 16 al 19 luglio, nelle piazze del paese di Rio nell’Elba e nei borghi del Comune di Rio, tantissimi appuntamenti con la cultura, la musica, l’arte, il cinema, la fotografia, l’attualità e naturalmente i libri.

Il programma, quest’anno più che mai ricco di iniziative, può essere consultato con dettaglio nel sito ufficiale della manifestazione.

Oltre gli stand di una trentina di editori indipendenti, quest’anno il festival offre tavole rotonde, passeggiate guidate in natura all’insegna delle suggestioni letterarie, una rassegna cinematografica di documentari, concerti jazz e un dj set, dibattiti culturali, laboratori creativi per bambini. Tra i tantissimi ospiti, sarà da non perdere la serata conclusiva con i giornalisti Giovanni Tizian e Stefano Vergine, autori de Il libro nero della Lega (Laterza) e il noto collega Federico Ruffo (Rai 3). Operatori del settore, lettori forti e persone che desiderano avvicinarsi al mondo della lettura sono i benvenuti e i protagonisti della kermesse, pensata come luogo d’incontro e di scambio culturale. Interessanti e provocatorie la mostra d’arte di Pablo Massa e il lavoro fotografico di Stefano Lamorgese.

Di seguito, i link al sito ufficiale per consultare il programma.

www.elbabookfestival.com
https://www.elbabookfestival.com/programma-elbabook-2019/

 

X convegno nazionale sul DD e la cooperazione tra biblioteche

nilde 2019
Il 30 e 31 maggio 2019 si svolgerà a Pavia il X convegno nazionale sul Document Delivery e la cooperazione tra biblioteche.

Gli incontri si svolgeranno nella Sala del 400 presso l’Università degli Studi di Pavia.

Di seguito il programma del Convegno Nilde 2019.

Giovedì 30 Maggio

08:30-09:30 Registrazione e caffè di benvenuto / Registration and welcome coffee
   
09:30-10:00 Apertura dei lavori / Opening sessionSaluti delle autorità / Welcome speeches by the authorities and by the coordinators
Rettore dell’Università di Pavia
Assessore alla cultura del Comune di Pavia
Presidente della Provincia di Pavia
Presidente IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia
Saluto del Coordinatore del Comitato NILDE
10:00-10:45 MARIA CARLA UBERTI, Servizio Biblioteche, Università degli Studi di Pavia
Introduce: / Introduces:
JACOPO FO
Conferenza di apertura / Opening lecture
 
10:45-13:00 I SESSIONE: Reti bibliotecarie potenziate
Coordina / Chair
10:45-11:15 GIORGIO PANIZZA, Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali, Università degli Studi di Pavia
Università e territorio. Il caso di Pavia tra storia e progetti
11:15-11:45 GIACOMO TORTORICI, Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani
MARIELLA MORBIDONI, Servizio Bibliografico e Documentario CNR-ARTOV, Roma
Culturete: Enti di ricerca e Biblioteche pubbliche dagli scaffali al web
11:45-12:15 ALESSANDRA RAVELLI, Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano e Rete COBIS, Torino
CAISiDoc – Il Sistema documentario del CAI
12:15-12:45 MARIA STELLA RASETTI, Biblioteca San Giorgio, Pistoia
Biblioteche che dialogano con il territorio e la comunità: il caso della S. Giorgio di Pistoia  
12:45-13:00 Domande / Q&A 
   
13:00-14:00 Pausa pranzo / Lunch break
14:00-14:30                  SESSIONE POSTER / Poster session
Presentazione poster e confronto fra gli intervenuti/Poster presentation and discussion
   
14:30-16:00   II SESSIONE: NILDE
Coordina / Chair
14:30-15:00  
CESARE BANDUCCI, Biblioteca Gambalunga, Rimini
ANTONELLA CALVI,  Biblioteca Bonetta, Pavia
LAURA GHISONI, Biblioteca Comunale Passerini-Landi, Piacenza
SIMONE SIRONI,  Biblioteca Sormani, Milano
Dal locale al globale: Nilde e le biblioteche pubbliche
15:00-15:20  SILVANA MANGIARACINA, CNR-Biblioteca Area della Ricerca, Bologna
ALESSANDRO TUGNOLI, CNR-Biblioteca Area della Ricerca, Bologna
NILDE lavori in corso: l’integrazione di NILDE con ALMA
15:20-15:40 NICOLETTA ZAR, Marie Curie Library, The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP) , Trieste
It’s no big deal: un anno senza Elsevier
15:40-16:00 Domande / Q&A
   
16:00-17:00     TAVOLA  ROTONDA / Panel discussion
La conoscenza è per tutti? Contrattazione con gli editori, open access e document delivery
Coordinatori / Chairs:
PAOLA GARGIULO, Italian Open Science Support Group – IOSSG
SILVANA MANGIARACINA, CNR Biblioteca Area della Ricerca di Bologna

Partecipanti / Participants:
GABRIELLA BENEDETTI, CRUI/CARE
SANDRINE MALOTAUX, Couperin
ANDREA ANGIOLINI, AIE / Il Mulino
NICOLA CAVALLI, Ledizioni
ROBERTO CASO, Università di Trento / AISA
STEFANO BIANCO, INFN e cOAlition S

Venerdì 31 Maggio

09:00-10:45 I SESSIONE: Utenti nel web
Coordina / Chair: 
09:00-09:30                           GIANPIERO LOTITO, FacilityLive, Pavia
Le alternative a Google nella ricerca dell’informazione
09:30-10:00 CARLO BIANCHINI, Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali, Università di Pavia
L’utente davanti all’OPAC
10:00-10:30 GIORGIO SCIANNA, Scrittore Einaudi
Biblioteche e parole tra realtà e virtuale
10:30-10:50 Domande/Q&A
   
10:50 – 11:20 Pausa caffè / Coffee break
   
11:20-13:00 II SESSIONE: A tu per tu con gli utenti
Coordina/Chair: IVANA TRUCCOLO, CRO, Aviano
11:20-11:40 CHIARA FAGGIOLANI, Facoltà di Lettere e Filosofia, Sapienza Università di Roma
Biblioteche data driven: prospettive di valutazione e strumenti della biblioteconomia sociale
11:40-12:00 TOMMASO PAIANO, Bibliotecario formatore
Valutare l’impatto sociale di una biblioteca pubblica ascoltando i  cittadini: il caso di Senigallia
12:00-12:20 CRISTIAN BERNAREGGI, Biblioteca di Informatica, Università degli studi di Milano
Verso una biblioteca accessibile a tutti
12:20-12:30 ANNAMARIA MARIANI, Biblioteca BibLions, Pavia
Biblioteche reali per lettori … pazienti
12:30-12:40 STEFANIA D’AGOSTINO, Direttrice della casa Circondariale di Pavia
Lo spazio per la lettura come luogo di incontro e di crescita.
L’esperienza della biblioteca di Torre del Gallo.
12:50-13:00 Discussione e domande/Discussion and question
   
13:00-13:45 Premiazione del miglior poster/Best poster award
Chiusura convegno/Closing comments
Saluto ai partecipanti/Greetings
   
13:45-14:45 Pausa pranzo/Lunch break
   
14:45-16:30 Assemblea NILDE/NILDE members meeting

Il programma della BCBF 2019

logo bologna fiera libro ragazzi

BCBF19 logoAnche quest’anno la BCBF sarà un evento di grande importanza per il libro per ragazzi. L’evento ormai ha preso i connotati di un vero proprio momento di formazione e confronto per gli addetti ai lavori, intesi come illustratori, scrittori, librai, bibliotecari e tutti componenti della filiera del libro.

Qualche giorno fa nel sito è stato pubblicato il programma delle iniziative organizzate dall’AIB Emilia Romagna (articolo raggiungibile da QUI), qua sotto invece è possibile fare il download del pdf del programma generale. Come sempre si tratta di un programma di eventi fittissimo e il pdf vuole essere soltanto uno strumento in più, da utilizzare insieme alla APP (provata anno scorso e dire che è fondamentale è dir poco).

Il consiglio è quello di prepararsi bene prima di partire e scegliere 3 o 4 momenti/conferenze alle quali partecipare.

Ulteriori informazioni e aggiornamenti nel sito ufficiale: www.bookfair.bolognafiere.it

Fiera del libro di Bologna 2019 – Le iniziative AIB Emilia Romagna

bologna childrens book fair 2019 special

Cominciano a uscire le iniziative della Fiera del libro per Ragazzi di Bologna. L’evento si svolgerà dal primo al 4 aprile 2019, nella consueta sede di BolognaFiere (padiglioni: 25, 26, 29, 30, 31, 32).

Di seguito le iniziative organizzate dalla Sez. Emilia Romagna dell’AIB, sicuramente la più partecipe a questo evento che si svolge nella Regione di appartenenza.

Lunedì 1 aprile

Sala Melodia ore 15.30 – 18.00

Il vento dei venti: vent’anni con NpL

Intervengono

Rosa Maiello, Presidente nazionale AIB

Giancarlo Biasini, Coordinamento nazionale ACP NpL
La lettura in famiglia un impegno lungo vent’anni

Beatrice Fini, Responsabile del Gruppo di Lavoro Editori per Ragazzi AIE
L’editoria per bambini: il contributo di NpL

Alessandra Sila, Coordinamento nazionale ACP NpL
Il vento dei venti, una mobilitazione generale di operatori, volontari e famiglie

Tiziana Cristiani, Coordinamento nazionale CSB NpL
Il primo raduno dei Volontari NpL al Salone del libro di Torino

20 libri Nati per Essere Letti a cura dell’Osservatorio editoriale NpL

Un libro speciale: A fior di pelle di Chiara Carminati e Massimiliano Tappari (Lapis, 2018) a cura di Nicoletta Gramantieri

Un poster illustrato: 25 buone ragioni per portare un bambino in biblioteca (AIB, 2019), a cura di Leyla Vahedi e Orsola Longhini dell’associazione cartastraccia

Discussione con i referenti regionali e locali NpL sulle iniziative da programmare per celebrare il ventesimo anniversario di NpL (30 minuti)

con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna

 

Martedì 2 aprile

Sala Vivace ore  14.30 – 17.30

La nuova edizione delle Linee Guida IFLA per i servizi bibliotecari per ragazzi

Presentazione della traduzione di IFLA Guidelines for library services to children aged 0-18 a cura della Commissione nazionale Biblioteche ragazzi AIB.

Partecipa Carolynn Rankin, IFLA Libraries for Children and Young Adults Section

Modera Antonella Lamberti, componente Commissione nazionale AIB Biblioteche e servizi per Ragazzi

Intervengono

Milena Tancredi, componente CEN AIBCommissione nazionale AIB Biblioteche e servizi per Ragazzi

Caterina Ramonda, coordinatrice Commissione nazionale AIB Biblioteche e servizi per Ragazzi

con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna

a seguire:

Gruppo di lavoro AIB “Gaming in biblioteca” – IGD Italia

L’edizione 2018 di International Games Week / Italian Games Day: nuovi risultati e nuove sfide. Con la partecipazione di Emanuele Pessidi di Creativamente

 

Mercoledì 3 aprile

Sala Ronda ore 9.30 -13.00

Una RA/REgione per leggere: NpL in Emilia – Romagna 1999-2019

Intervengono

Roberta Turricchia, Presidente AIB sezione Emilia-Romagna

Nicoletta Bacco, referente regionale NpL per AIB Emilia-Romagna – Bibliotecaria

Annamaria Davoli, referente regionale NpL per ACP – Pediatra

Claudio Leombroni, Responsabile Beni Librari e Documentari IBC Emilia-Romagna

OBIETTIVO LEGGERE: progetto regionale per la promozione della lettura in Emilia-Romagna

Silvia Borando, Editore Minibombo

Antonella Nicoli e Arianna di Pietro, Libreria Il Mosaico di Imola

Francesca Agosti, Referente provinciale Biblioteche Rete Piacenza

Alfonso Cuccurullo e Alessia Canducci, Formatori Nazionali NpL

Mariarosa Sala, Volontaria NpL Ravenna

 

Mercoledì 3 aprile

Sala Ronda ore 12-13.00

Presentazione della nuova edizione del catalogo Scelte di classe

L’incontro è l’occasione per fare il punto sulla salute dei movimenti dell’editoria e per annodare due poli della produzione editoriale: quello dell’editore che seleziona e popone libri belli, che puntano in alto, capaci di solleticare le intelligenze dei lettori e questi ultimi a cui ogni anno Scelte di classe propone il meglio del panorama nazionale, con l’aiuto d’insegnanti, bibliotecari ed educatori.

Ne parleranno con scrittori, editori e illustratori: Hamelin Associazione Culturale curatori della pubblicazione insieme a Flavia Cristiano, Direttrice del Centro per il Libro e la Lettura, Paolo Fallai, Presidente delle Biblioteche di Roma e Milena Tancredi Componente CEN AIB.

 

Giovedì 4 aprile

Stand AIB -NpL Padiglione 26 B 26 ore 11.00

Premiazione dei vincitori della 4.a edizione del Concorso per illustratori con tema “Leggere, in famiglia e in biblioteca: i vent’anni di Nati per Leggere“.
Organizzato da AIB EMR con la collaborazione dell’Università di Bologna, Accademia di belle Arti di Bologna, Universitè Paris Nanterre, IBBY Italia, Librerie Coop Ambasciatori, Associazione Luigi Bernardi, Commissione nazionale AIB Biblioteche e servizi per ragazzi. La premiazione avverrà solo qualora concorrano almeno quindici opere.
Alla presenza di Elisa Zanetti CER AIB-EMR e Milena Tancredi CEN AIB

con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna

Si avvicina il Lucca Comics & Games 2018

lucca-comics-2018

Si terrà dal 31 ottobre al 4 novembre l’edizione 2018 del Lucca Comics & Games. Come sempre sono previsti eventi di ogni tipo, con un calendario davvero intenso.

Quest’anno le novità cominciano dal sito: completamente rinnovato e con la possibilità di personalizzarlo al massimo. Un modo per cominciare a respirare dal virtuale il clima del Lucca Comics, dando grande risalto alle arti visive.

Il calendario è troppo fitto di eventi per poterlo riportare e merita che ogni appassionato si soffermi sul filone di suo interesse. Le conferenze sono tantissime e non sono soltanto incontri con gli autori e illustratori ma bensì veri e propri momenti di formazione.

Ma perché il Lucca Comics & Games dovrebbe interessare ai bibliotecari? La risposta è semplice. Manga, fumetti e libri del genere fanno ormai parte delle collezioni delle biblioteche più attrezzate e rappresentano delle sezioni molto amate nella fascia di età considerata più difficile (scuole medie/inizio superiori). Inoltre, come abbiamo già avuto occasione di raccontare in questo portale (per esempio, QUIQUI e QUI), i giochi stanno entrando nelle biblioteche come mezzo di formazione, ricreazione e aggregazione. L’importante lavoro svolto dal gruppo AIB che segue i lavori dell’IGD ne è la prova.

D’altra parte, i giochi in scatola (ma non solo) fanno parte delle collezioni delle biblioteche anglo-americane da tempo, così come fanno parte delle collezioni delle biblioteche del nord europa, dove c’è una grande tradizione sul gioco da tavolo.

Ma basta dare uno sguardo veloce alla programmazione del Lucca Comics & Games per capire che è un luogo adattissimo ai bibliotecari. La sezione Educational del festival propone una serie di incontri, rivolti a più figure professionali, che rappresentano vere e proprie giornate formative dalle quali ricavare strumenti ed esperienze per migliorare il lavoro in biblioteca.

Proprio perché la sezione educational rappresenta un’opportunità anche per i bibliotecari, ecco il link diretto: https://www.luccacomicsandgames.com/it/2018/comics/educational/

Per tutto il resto della fiera il consiglio è di viverla con leggerezza e divertendosi, cercando di tornare a casa con un po’ di idee in più da proporre nella propria biblioteca.

Le biblioteche in gioco al Multiplo di Cavriago

multiplo biblioteche gioco

Al Multiplo di Cavriago viene organizzata una bellissima giornata sul gioco, l’occasione per parlare di giochi con gli addetti ai lavori e confrontarsi sul futuro…a poco meno di un mese dall’International Games Week 2018!

L’evento è a cura del Gruppo di lavoro gaming in biblioteca – IGD Italia e col patrocinio della Sezione Emilia-Romagna dell’Associazione Italiana Biblioteche.

Ecco il programma dell’evento:

Ore 9.30-10: Registrazioni e giochi rompighiaccio

Ore 10: Apertura lavori

Ore 10.00-10.15: Saluti istituzionali: Presidente AIB Emilia Romagna Roberta Turricchia, Coordinatore del gruppo Gaming AIB Francesco Mazzetta, Direttore del Multiplo Luigi Cirelli

Ore 10.15-11.00: Il gioco da tavolo in biblioteca: gli sponsor di IGD si presentano (a cura di Alberto Raimondi e Francesco Mazzetta).

Partecipano:

  • Simona Oliviero (Asmodee Italia)
  • Francesca Archinto e Paola Avella (Babalibri)
  • Emanuele Pessi (Creativamente)
  • Barbara Rol (dV Giochi)
  • Erickson

Ore 11-12.30: Giochi, app e videogiochi in biblioteca tra didattica, apprendimento e intrattenimento. Esperienze, progetti e collaborazioni di autori ed editori con scuole e biblioteche (a cura di Cristina Bambini e Debora Mapelli).

Tavola rotonda con:

  • Giulia Olivares (illustratrice indipendente ed autrice di app-book),
  • Francesco Panzeri (responsabile della sezione CreativaMente Scuola)
  • Michele Di Paola (educatore, esperto di tematiche legate al mondo del videogioco),
  • Francesco Toniolo (esperto di new media, videogiochi e forme espressive)

Ore 13.15-14.30: Buffet al costo convenzionato di € 10,00

Ore 14.30-15.30: Visita guidata al Multiplo di Cavriago con Alfonso Noviello e Giulia Gasparini, divisi in due gruppi.

Ore 15.30-17: Tavoli di gioco per provare tutti i giochi proposti dagli sponsor

Durante il pomeriggio sarà possibile ritirare i giochi degli sponsor, previa prenotazione. Sarà fissato un tetto ai giochi che è possibile ritirare da parte di ciascuna biblioteca in base al numero di giochi complessivo messo a disposizione degli editori. Sarà inoltre riservato un quantitativo di giochi per le biblioteche impossibilitate a partecipare la cui distribuzione avverrà dopo l’8 ottobre con modalità presumibilmente simili a quelle dell’anno scorso.

Gli organizzatori fanno sapere che i posti liberi sono ormai in esaurimento, per ogni aggiornamento si rimanda direttamente al post nella pagina del gruppo AIB sull’IGD.

Firenze Libro Aperto 2018

Si svolgerà a Firenze il 28, 29 e 30 settembre 2018 la seconda edizione di Firenze Libro Aperto.

La prima edizione nel 2017 ha visto la partecipazione di oltre 200 editori e 30mila visitatori, numeri notevoli per un festival alla sua prima edizione.

L’evento si svolgerà all’interno del Padiglione Spadolini presso la Fortezza da Basso, a Firenze. Per la fiera sono stati resi disponibili ben 30mila mq di spazi. Gli organizzatori, con un programma ben più ricco di eventi, credono di poter raddoppiare e superare il numero di visitatori del 2017 (attese 70mila presenze).

Il programma è molto ampio e vede la partecipazione di moltissimi autori, nazionali e internazionali. Sono previsti circa 300 eventi per ogni giorno del festival. Solo per fare alcuni esempi degli scrittori, artisti e personalità invitate: Stefano Benni, Franco Cardini, Lorenzo Baglioni, Paolo Crepet, Alicia Gimenez Bartlett, Marco Vichi, Emiliano Gucci, Nanni Moretti, Marcello Fois e tanti altri.

Per ogni sera di festival sono previsti anche dei concerti. Firenze Libro Aperto non è soltanto libri ma anche grandi concerti.
Mercoledì 26 pre-apertura con Stefano Bollani, introdotto da un reading di Marco Vichi.
Venerdì 28: Tricarico, Roberto Vecchioni e Motta. Serata conclusa dal dj Leeroy Thornhill (Prodigy).
Sabato 29: Modena City Ramblers, Bud Spencer Blues Explosion, dj Claptone.
Domenica 30: Ginevra di Marco, De André.

Per accedere a Firenze Libro Aperto è previsto un biglietto di ingresso. Il biglietto dà accesso a tutti gli eventi di ogni singola giornata, concerti compresi. (È possibile anche acquistare un abbonamento per i tre giorni di fiera a prezzo scontato).
Per acquistare i biglietti: https://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=2257670&includeOnlybookable=false&x10=1&x11=firenze%20lib

Tutto il programma e ulteriori informazioni possono comunque essere trovate nel sito ufficiale: www.firenzelibroaperto2018.it

In partenza il BiblioHUB!

Mancano pochi giorni all’inaugurazione del BiblioHUB, progetto portato avanti da AIB e messo a punto da Alterstudio Partners.

Cos’è il BiblioHUB? Si tratta di un progetto e di un mezzo mobile realizzato dalla società di architettura Alterstudio Partners di Milano e fortemente voluto dall’Associazione Italiana Biblioteche. Si tratta di un mezzo che poterà nelle periferie italiane cultura, condivisione e socializzazione.

Una piccola biblioteca su ruote che vuole superare i social media e rappresentare un luogo di incontro, cultura, gioco e discussione. Il mezzo sosterà dai due ai quattro mesi (da qualche parte si legge dai quattro ai sei mesi ma poco cambia) in una periferia e rappresenterà una piattaforma multifunzionale, uno sguardo sul mondo della cultura ma anche punto prestito di libri e e-book, internet point e luogo di incontro per grandi e piccoli.

Il BiblioHUB sarà un’opportunità in più per chi abita nelle periferie e spesso si chiude nel mondo della realtà virtuale.

Il progetto ha visto la luce grazie al contributo di Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) – ufficio del MiBAC dedicato alla contemporaneità, dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma, dell’Azienda speciale CSBNO, e degli sponsor tecnici Media Library On Line (MLOL)Linea Light e Promal srl Arredamento polifunzionale.

 

 

Elba Book: IV edizione

Logo_Radici

Si svolgerà dal 17 al 20 luglio nel centro storico di Rio nell’Elba la quarta edizione dell’Elba Book.

Elba Book è un festival che vedrà la partecipazione di circa 30 editori e proporrà una serie di iniziative mirate. Come si legge nel comunicato stampa:

Elba Book è nato per includere e aiutare a comprendere la realtà grazie alla cultura, che connetterà ogni appuntamento in programma al tema del rinnovamento. Urbano, umano e sociale, la possibilità di interpretare ciò che è dato in maniera alternativa parte dalle risorse disponibili per ricollegarsi allo scorrere del tempo attraverso il coinvolgimento personale.

Il festival si svolgerà nel centro storico di Rio nell’Elba e rappresenta un’unicità, in quanto è l’unico festival di questo tipo presente nell’isola.

Dalla mattina alla sera si susseguiranno laboratori di riciclo per i più piccoli, degustazioni dei prodotti locali, performance, installazioni artistiche, spettacoli teatrali, escursioni, reading e concerti all’aperto. Grazie alla partnership con la compagnia Moby, per chi deciderà di partecipare, l’evento comincerà già sul traghetto con Moby Book.

Il programma completo 2018 può essere visionato nel sito internet ufficiale dell’evento, che deve essere preso come punto di riferimento anche per eventuali modifiche dell’ultim’ora: www.elbabookfestival.com/programma-elbabook-2018

Gaming & Coding in biblioteca

gaming-e-coding-biblioteca-1

Sono ormai passati alcuni giorni dal 28 maggio, data in cui si è svolto il Corso sul Gaming e il Coding in biblioteca.

L’evento si è svolto a Bologna, presso Sala Borsa, sicuramente una delle biblioteche più belle d’Italia. L’organizzazione è stata curata dall’AIB Emilia Romagna. Il programma, come già visibile in questo articolo, è stato intenso ma, grazie alle modalità organizzative, davvero piacevole.

La giornata è stata guidata da alcuni componenti del gruppo AIB che si occupano proprio di portare avanti la diffusione del gaming e del coding nelle biblioteche.

Gaming Coding bibliotecaLa mattinata è volata via con lezioni teoriche: giochi da tavolo, i videogiochi, come allestire uno spazio giochi, il coding. Tante informazioni utili con un unico minimo comune denominatore: offrire il gioco, nelle sue forme più varie, all’interno di una biblioteca significa offrire una possibilità in più ai propri utenti ma anche alla biblioteca stessa, che così può ringiovanirsi, modernizzarsi e essere più vicina agli utenti. Con il gioco si riesce a catturare una porzione di cittadinanza che frequenta poco la biblioteca e, al di là di alcuni calcoli sul numero dei prestiti, l’obiettivo deve essere quello di offrire qualcosa in più.

Inutile dire che il gioco in biblioteca non è qualcosa di banale e durante l’incontro sono stati portati vari esempi di quanto il giocare possa aiutare a sviluppare legami fra persone, dettando tempi e modi di agire in comunità.

La bibliografia/sitografia fornita è stata uno strumento molto utile che aiuta sicuramente a rimettere insieme tutti gli argomenti affrontati nella giornata del 28 maggio.

Gaming Coding biblioteca 2

Dopo la pausa pranzo la giornata si è sviluppata sulla parte pratica. Come? Giocando! La dimostrazione di come giochi in scatola possano andare bene per tutte le età (o quasi) e per gruppi di poche o tante persone. Nella zona coding è stato mostrato un robottino programmabile da PC, seguendo schemi che vengono portati avanti anche dal CoderDojo e che insegnano anche ai più piccoli a creare una serie di eventi da far replicare la robot.

Il tempo a disposizione nel pomeriggio è veramente volato via…è stata l’occasione di provare i giochi e i metodi di gestione di quest’ultimi all’interno di una biblioteca ma anche la possibilità di confrontarsi con i colleghi su come meglio gestire la sezione giochi.

Trattandosi di una sezione molto particolare che necessita spazi e una gestione parzialmente diversa da quella del patrimonio librario, il discorso rimane ancora molto aperto. Una linea guida è quella di osservare la propria comunità, la proprio biblioteca e le proprie risorse, e da queste osservazioni programmare la nascita e la gestione della sezione giochi nel miglior modo possibile.

 

1 2 3